venerdì, aprile 28, 2006

Sono un comunista e non lo sapevo?


Ieri sera abbiamo provato per la seconda volta con Fabio (il batterista degli Eddy from the Enot) ed oltre a suonare, provare provare e provare si è anche parlato ovviamente d' altro. In particolare Fabio mi ha detto che dopo aver visto il blog (questo blog) ha tratto la conclusione "ovvia" che io sarei un comunista, un rosso. La cosa mi ha spiazzato un pochino, perchè io non mi ritengo un uomo di sinistra, ma in questo frangente temporale un antiBerlusconi convinto. Tutto quello che Berlusconi rappresenta è l' affermazione che il potere (economico, mediatico, politico) trionfa sempre a prescindere da come questo potere sia stato guadagnato. Esempio lampante di quel che NON mi piace: probabilmente sarà eletto presidente del senato (candidato dalla destra) un certo Giulio Andreotti, la stessa persona che nel 2004 la Cassazione ha confermato aver intrattenuto «una concreta collaborazione» con la mafia fino al 1980. Poiché la sentenza è arrivata con due anni di ritardo rispetto al termine del 20 Dicembre 2002, il reato «commesso» si è estinto per decorrenza dei termini e quindi Andreotti, solo per tale motivo, ha evitato la condanna con un proscioglimento per prescrizione.
Per chiarire a Fabio ed anche a me stesso la mia posizione, posso solo dire che ho paura del potere e di coloro che tirano le leve e schiacciano i bottoni nelle stanze delle istituzioni; per questo motivo cerco di sapere quelle che più posso su questi "loschi figuri", di destra o di sinistra che siano. Poichè nelle ultime elezioni i ruoli di maggioranza e opposizione si sono invertiti, molto probabilmente adesso le notizie "politiche" lette in giro e che riporterò su questo blog riguarderanno Romano Prodi e la sua "maggioranza".

P.S.
Preciso che questo è e resta il blog degli Eddy from the Enot, non è un blog che si occupa di politica, le eventuali notizie di quel genere sono solo riportate nell' ottica: "Avete letto che..." "Che ne pensate di questo...?"

4 commenti:

Edolaido ha detto...

Caro Luciano,

penso che Fabio non si riferisse tanto alla contingenza della politica italiana, ma a quelli che sono i tuoi valori...a quanto pare schifi la massificazione, l'omologazione, le politiche liberticide e anti-ambientaliste, i soprusi del potere...insomma hai valori sinceramente di sinistra e non te ne devi vergognare!

Laura Matarese ha detto...

Hey Luciano, come mai io non me ne sono mai accorta che schifi la mastificazione, l'omologazione, le politiche liberticide e anti-ambientaliste, i soprusi del potere...? Eppure questo tuo post(e gli altri tuoi post che riguardavano tue considerazioni sull'attualità)non mi era sembrato una denuncia contro certi valori per favorirne altri:leggendo mi sembra chiaro che la tua considerazione è di tenersi sempre informati su chi esercita il potere, e non di aver precisato un tuo eventuale schieramento politico,a favore o non di certi valori...ma forse Edoardo è più lungimirante di me...
A parte la notizia di te comunista che ha sconvolto la mia giornata(come è possibile che non ti ho mai visto sventolare la bandiera rossa, eppure stiamo assieme da 5 anni!....è ironia,lo specifico per Edoardo che se no fa un commento a questa mia parentesi spiegandomi con un cara Laura che non tutti i comunisti sventolano la bandiera rossa alle manifestazioni, ma solo quelli che hanno la forza di farlo...la bandiera in effetti pesa...sempre ironia caro Edoardo)
dicevo...ci libereremo mai di Andreotti? la politica italiana potrà mai fare a meno di questo 80enne? Caspita ha più di 80 anni...basta basta basta!!
PER FABIO: Luciano, che si vergogna di avere valori sinceramente di sinistra, sicuramente non ti ha detto che lo sfavillante Giancarlo al liceo lo definì un intellettuale di sinistra!!

luigi ha detto...

a lucià,inutile negare il feeling..tanto dalla foto si vede come vi guardate :)
in ogni caso complimenti per i pezzi degli eddy from the enot che ho sentito dal radioblog!!

Luciano ha detto...

grazie a iosa per i complimenti, per quanto rigurada la foto maledico il paparazzo che passava da quelle parti...