martedì, gennaio 16, 2007

Geniuses at work

Anno 1956, i fratelli Caponi (Totò e Peppino) appena giunti a Milano scrivono una lettera alla signorina Florian per convincerla a lasciare il loro nipote Gianni.(Totò Peppino e...la malafemmina, 1956)



Anno 1492 (quasi mille e cinque), Mario (M.Troisi) e Saverio (R.Benigni) scrivono una lettera a Savonarola per invitarlo a perseguire una politica più pacata, chiedendo, in particolare, il rilascio del loro amico Vitellozzo. (Non ci resta che piangere, 1984)

1 commento:

Laura Matarese ha detto...

L'epistola come spunto per elementi comici all'interno di due capolavori del cinema italiano, fatto di grandi attori, ottima sceneggiatura, poetica fotografia, per due situazioni analoghe ma con motivazioni diverse, entrambe brillanti, da vedere e rivedere...!!