mercoledì, luglio 12, 2006

4 minuti e 33 secondi



“Sentivo e speravo di poter condurre altre persone alla consapevolezza che i suoni dell'ambiente in cui vivono rappresentano una musica molto più interessante rispetto a quella che potrebbero ascoltare a un concerto” John Cage

"Cage ha dimostrato così che il silenzio assoluto non esiste (nemmeno in una stanza anecoica, e cioè totalmente insonorizzata, perché anche lì uno sente almeno il proprio battito cardiaco). Il silenzio sarebbe da intendersi dunque semplicemente come un rumore di sottofondo" da qui

1 commento:

Laura Matarese ha detto...

John Cage è davvero geniale! Il mio professore di storia della teoria musicale lo citò per alcuni esempi sulla musica lineare non direzionata!