lunedì, giugno 25, 2007

Fotografare un'era

Bastava un solo album a volte, forse poche canzoni per riassumere gli umori e le idee di una intera generazione: l'onda d'urto punk è ancora forte e a Manchester muove i suoi primi passi un tale di nome Ian Curtis. Una su tutte: "Twenty Four Hours".

1 commento:

Laura ha detto...

;)