domenica, marzo 11, 2007

2284: incursione dal futuro

La televisione non esiste più, la comunicazione di massa avviene ormai tramite la massa stessa, ognuno può definirsi rockstar: c'è una stella per ognuno nel cosmo. I collegamenti avvengono attraverso appositi sistemi impiantati tra il cervello ed il cervelletto, la memoria minima installabile nel sistema operativo Mind-Xp è di 1 YB (yottabyte, pari a dieci elevato alla ventuno Byte). I sistemi di calcolo una volta conosciuti con il nome di "computer" sono adesso totalmente integrati nell'uomo, tutti gli avvenimenti della Storia sono un background popolare e fornito insieme ai più noti antivirus. L'informazione ufficiale non esiste più, ogni individuo è in grado di collegarsi simultaneamente con tutti gli abitanti della Terra, che costituiscono così lo strato sociale del sistema ultranet. La componente fisica dell'individuo è stata quasi totalmente annichilita a favore della componente intellettiva, "un uomo E' il suo cervello", lo strato sociale (che si può intendere come un'unica entità, summa dell'intera popolazione) elabora incessantemente tutte le informazioni che giungono dai singoli individui, ovvero i cosiddetti utenti del pianeta. I lavori manuali sono stati ormai aboliti, solo le macchine si interessano di sintetizzare i liquidi nutritivi diffusi attraverso la ninfanet. Il lavoro, che ha ormai completamente perso il suo significato originario, è svolto da ciascuno nel proprio settore di competenza, settore che viene individuato automaticamente con una serie di algoritmi (gli algoritmi Marx-Keynes) e che può cambiare a seconda delle inclinazioni e degli sviluppi individuali. Le guerre sono cadute in disuso perché risultate affari poco lucrosi in seguito al diffondersi di fonti di energie gratuite e rinnovabili.

3 commenti:

Laura Matarese ha detto...

Forse ci sarà sempre qualcuno che avrà il controllo, che detterà regole, che vorrà essere il garante dell'ordine...forse...perché forse...l'umanità non è in grado di autogestirsi...forse...

Paul Hill ha detto...

Hi, did you wrote this?

Luciano ha detto...

Si queste sono alcune di quelle parole nascoste tra le pieghe del mio cervello e che di tanto in tanto affiorano.