giovedì, novembre 09, 2006

Proseguono le interviste


“IO” è Antonio Rezza, IO siamo tutti, è l’individualismo, la forza, la rabbia dell’uno che disprezza tutto e tutti, dell’uno che ha fame di sé ed è pronto a mangiare tutti quelli che non siano IO, a mangiare i nuovi IO, appena nati o ancora prima che nascano, a mangiare i vecchi IO ormai vicini alla morte, ma non ancora morti. In improbabili giochi dell’oca, in discussioni pruriginose e sotto docce fittizie, piegando lenzuola o centrini, viaggiando per galassie con una semplice valigia come bagaglio è sempre l’IO che agisce, è sempre l’IO che si afferma come unica realtà. Affermarsi come entità e non come individuo nella società, perché la società non esiste, non esiste Dio.
IO è punk, è più punk dei punk settantasettini, ti sputa in faccia senza darti la possibilità di sputare a tua volta. Non ci sono chitarre o amplificatori sul palco, ma solo una rockstar nichilista.
Dal 10 al 19 Novembre RezzaMastrella sarà in scena alla Galleria Toledo di Napoli con “IO”.
Accorrete numerosi, perchè immenso!

Questa è l'intervista concessami dal maestro venerabile Rezza, scusate i miei tentennamenti e indugi, nonché l'assoluta non padronanza della lingua parlata, ma al cospetto del genio ho quasi perso i sensi...

1 commento:

Laura Matarese ha detto...

La stessa intervista sarà pubblicata da "Il Caffè", settimanale indipendente. E da stasera a Napoli per vedere:
"IO"
di Flavia Mastrella e Antonio Rezza (PROTAGONISTA IL CORPO RETROATTIVO DI ANTONIO REZZA)
10 - 19 novembre 2006
Tutti i giorni ore 21, Domenica ore 18.
Galleria Toledo,Via Concezione a Montecalvario 34